• Italiano
  • English
  • Français
  • Video
  • Foto 1
img2

Ramin Bahrami in Concerto

Le Variazioni Goldberg di Bach viste da uno dei suoi più importanti interpreti

Sabato 17 dicembre 2011

Ramin Bahrami è considerato uno tra i più interessanti interpreti bachiani viventi a livello internazionale. La ricerca interpretativa del pianista iraniano è attualmente rivolta alla monumentale produzione tastieristica di Johann Sebastian Bach, che Bahrami affronta con il rispetto e la sensibilità cosmopolita della quale è intrisa la sua cultura e la sua formazione.

Le influenze tedesche, russe, turche e naturalmente persiane che hanno caratterizzato la sua infanzia, gli permettono di accostarsi alla musica di Bach esaltandone il senso di universalità che la caratterizza.

Le Variazioni Goldberg sono un'opera per clavicembalo consistente in un'aria con trenta variazioni, composte da Johann Sebastian Bach fra il 1741 e il 1745 e pubblicate a Norimberga dall'editore Balthasar Schmid. Sono dedicate a Johann Gottlieb Goldberg, a quel tempo in servizio come maestro di cappella presso il conte von Brühl a Dresda.

L'opera è stata concepita come un'architettura modulare di 32 brani, disposti seguendo schemi matematici e simmetrie che le conferiscono tanta coesione e continuità da non avere eguali nella storia della musica.

GALLERIE MULTIMEDIALI

LEGGI IL SITO IN

SIAMO ANCHE SU